Log In

Turismo

  • 0

Lapis, i segreti della Basilica della Pietrasanta a Napoli

Pin it

Percorso multisensoriale nei sotterranei di Napoli

L’Associazione culturale locus iste propone una visita guidata a numero chiuso nella cavità sotterranea della Basilica della Pietrasanta a Napoli, fatta edificare nel VI secolo dal vescovo Pomponio sui resti di un tempio intitolato alla dea Diana.

Il percorso di recente inaugurato si avvale dell’uso delle nuove tecnologie applicate ai beni culturali, offrendo un viaggio multisensoriale tra nuovo ed antico.

La parola “lapis” significa pietra, ed è nella pietra che è scritta la storia di Napoli. Largo della Pietrasanta è proprio l’emblema di questo sovrapporsi continuo di epoche: in soli pochi metri, infatti, “le pietre” diventano testimonianze di questa secolare stratificazione.

Dalla Chiesa seicentesca del Fanzago, alla Cappella rinascimentale del Pontano, al Campanile medievale realizzato con l’uso di materiali di spoglio provenienti dall’antico Tempio di Diana.

Un itinerario ricco e coinvolgente che ci consentirà di ripercorrere non solo le strade battute dagli antichi pozzari, ma anche quelle in cui hanno trovato rifugio centinaia di famiglie che sfuggivano ai bombardamenti durante la seconda guerra mondiale.

COSA VEDREMO: Cappella Pontano, Cappella del Salvatore, percorso sotterraneo multisensoriale Lapis – I segreti della Pietrasanta

Appuntamento: ingresso Chiesa della Pietrasanta

Get the Games Newsletter

Log In or Create an account